FAUST E LA MANO BIANCA

PRODUZIONE: Oltreilponte Teatro
IDEAZIONE, DRAMMATURGIA E MUSICHE: Beppe Rizzo
BURATTINI: Andrea Rugolo
COSTUMI: Lorella Castelli
MUSICHE ESEGUITE DAL VIVO DA: Alberto Rumiano (clarinetto), Marco Ambrosio (fisarmonica)
CON: Manfredi Siragusa, Beppe Rizzo
GENERE: Teatro senza parole, d’attore e figure animate a vista. Musiche originali dal vivo
PUBBLICO: Adulti
DEBUTTO NAZIONALE:
giugno 2004, IIª Vetrina Teatro Figura Piemonte, Pinerolo, Torino
DEBUTTO INTERNAZIONALE:
marzo 2004, XIII° Internationales Figurentheaterfestival di Wels, Austria
PREMI E RICONOSCIMENTI:
2007 Eolo Awards. Menzione speciale per il teatro di figura
2004 Premio ‘Gianduja di Pezza’, miglior spettacolo di figura adulti, IIª Vetrina Teatro Figura Piemonte, Pinerolo (Torino)

Frutto dell’incontro tra il mito di Faust, dalle sue radici popolari alle invenzioni di Marlowe e Goethe, con il teatro di figura e il teatro d’attore, lo spettacolo si concentra sull’infelice vicenda d’amore che lega il dottor Faust, maledetto per il suo patto con Mefistofele, alla pura e intatta anima di Margherita.
La ricchezza delle invenzioni teatrali e la commistione dei linguaggi, compreso quello musicale, danno luogo ad un tragicomico impasto espressivo tra attore e burattino, in una visione che vuole mettere a nudo il confine tra innocenza e perdizionie.
La completa assenza di un testo e di una lingua definiti sono scelta drammaturgica che punta al raggiungimento della semplice e antica sostanza della vicenda, attingendo ad un immaginario universalmente noto e comune a tutti gli individui.

compagnia oltreilponte teatro

contatti